Estrarre e convertire i brani di un CD audio con Ubuntu

In questo articolo vedremo quanto sia facile – grazie ad Ubuntu – estrarre le tracce contenute in un CD audio, convertirle in formato FLAC e aggiornare i relativi metadati per 1) disporre di una copia di backup nel caso in cui danni accidentali rendano il disco illeggibile e 2) poter ascoltare la musica anche sul vostro smartphone, tablet, … .

FLAC e formati lossless

A differenza dei formati loss (tra cui l’MP3), i formati lossless riescono a comprimere le dimensioni di una traccia audio senza intaccare la qualità del suono (una sorta di archivio ZIP pensato ed ottimizzato per l’audio). La scelta è ricaduta su FLAC in virtù dell’ampia compatibilità, la licenza aperta ed il supporto ai metadati, ma esistono valide alternative.

Che senso può avere acquistare oggi un CD anziché direttamente i brani in formato digitale, vi starete chiedendo. Se il formato in questione è l’MP3 (la maggioranza dei casi), la ragione è presto detta: per ottenere file di dimensioni ridotte, infatti, gli MP3 sacrificano la qualità audio (eliminando certe frequenze) al punto da rendere marcata e immediatamente percepibile – anche all’orecchio meno allenato e avendo a disposizione anche solo casse/cuffie economiche – la differenza di qualità nell’ascolto.

  1. INDICE
  2. 1. Estrazione delle tracce
  3. |
  4. 2. Conversione in FLAC
  5. |
  6. 3. Aggiornamento dei metadati

Ragion per cui le dimensioni dei relativi file differiscono in modo sensibile, come mostrato nella tabella sottostante (i dati sono ottenuti prendendo in esame le stesse tracce riferite nel seguito dell’articolo).

Dimensioni medie delle tracce al variare del formato
WAV FLAC (lossless) MP3 (loss)
Dimensione media
(per secondo)
177 KB/s 72 KB/s 16-40 KB/s (a seconda del bitrate, da 128 a 320 kbps)
Dimensione media
(traccia da 5 min)
53 MB 21 MB 5-12 MB (a seconda del bitrate, da 128 a 320 kbps)

Come vedremo tra un attimo la procedura è molto semplice. Vorrei solamente osservare che le istruzioni riportate di seguito – frutto dell’esperienza personale – si sono rivelate sempre valide, ma non è escluso che ci si possa imbattere in protezioni sui CD audio tali da renderle impraticabili: se così fosse ve ne accorgerete subito, non riuscendo a superare la prima fase.

Sebbene la procedura descritta faccia esplicito riferimento ad Ubuntu, dovrebbe essere facile replicarla su qualsiasi distribuzione Linux.

1. Estrazione delle tracce

Il contenuto del CD audio
Il contenuto del CD audio con Nautilus

La prima fase è in assoluto la più immediata e consiste di pochi passi:

  1. inserite il CD audio nel lettore del vostro computer e apritelo con un gestore file a piacere (nell’esempio Nautilus);
  2. create una cartella sulla scrivania e assegnatele un nome a piacere (nel mio caso, tracce);
  3. selezionate tutti i file presenti nel CD e copiateli nella cartella appena creata.

Come potete vedere si tratta di un’operazione davvero facile e soprattutto non richiede l’installazione di applicazioni aggiuntive.

Tracce audio al termine dell'estrazione
Tracce audio al termine dell’estrazione

2. Conversione in FLAC

Se siete giunti sin qui e il vostro obiettivo è solamente effettuare un backup delle tracce potete tranquillamente fermarvi, al massimo spostando i file appena creati in un’altra partizione, un disco esterno, …. .

Dimensioni a confronto. Se invece volete ascoltare i brani anche sul vostro dispositivo digitale vi converrebbe dare un’occhiata ai file che avete appena copiato dal CD: vi accorgerete come la dimensione media di ciascuno arrivi ad essere equivalente allo spazio che occuperebbe probabilmente l’intero album in formato MP3.

Per la cronaca, il formato .wav è stato creato da Microsoft e IBM ed è – analogamente a FLAC – di tipo lossless, ossia comprime le informazioni audio senza perdita di dati; tuttavia, come vedremo, FLAC riesce a ridurre ulteriormente le dimensioni dei file del 60% circa.

Installare FLAC. Per prima cosa occorre installare gli strumenti e le librerie di FLAC: su Ubuntu è sufficiente installare il pacchetto flac mediante il gestore pacchetti o digitando da terminale il seguente comando:

sudo apt-get install flac

A questo punto dovete spostarvi da terminale nella cartella creata al passo precedente e contenente le tracce estratte (sostituite nel comando mostrato di seguito il percorso relativo corrispondente alla vostra cartella):

cd Scrivania/tracce/

A questo punto è possibile convertire in un sol colpo tutti i file presenti nella cartella in formato FLAC con il seguente comando (N.B.: i file attualmente presenti non verranno sovrascritti):

flac -8 *.wav
Conversione delle tracce in FLAC da terminale
Conversione delle tracce in FLAC da terminale

Livelli di compressione. L’opzione -8 serve ad indicare il livello di compressione da adottare e ammette valori interi compresi tra 0 (compressione minima) ed 8 (compressione massima). A meno che non disponiate di un PC particolarmente lento, vi consiglio di scegliere il livello di compressione più elevato, che comunque non richiederà più di qualche minuto per portare a termine l’operazione.

Tracce originali (.wav) e convertite (.flac)
Tracce originali (.wav) e convertite (.flac)

3. Aggiornamento dei metadati

Se volete ascoltare i brani nel vostro smartphone o simile, non vi resta che aggiornare i metadati delle tracce andando a recuperarli direttamente online – ove disponibili – ed utilizzandoli per rinominare automaticamente i file.

Installazione di EasyTag. Per farlo sfruttiamo un’applicazione denominata EasyTag, che potete installare facilmente tramite il gestore pacchetti (il pacchetto è easytag) o eseguendo da terminale il seguente comando:

sudo apt-get install easytag

Una volta lanciata l’applicazione ci troviamo dinanzi una finestra contraddistinta dalle barre dei menu e degli strumenti (in alto), mentre l’area centrale è ripartita verticalmente in tre:

  • a sinistra è presente una rappresentazione ad albero del contenuto del vostro disco;
  • nel mezzo è visibile la lista dei brani contenuti nella cartella selezionata a sinistra;
  • a destra c’è il riepilogo dei metadati modificabili.

Selezione della tracce. Per prima cosa selezioniamo dal menu ad albero a sinistra la cartella contenente i file convertiti precedentemente: una volta fatto, l’elenco si popolerà delle tracce riconosciute; non ci resta che fare clic con il tasto destro del mouse su una voce qualsiasi dell’elenco e selezionare dal menu contestuale Seleziona tutti i file.

Selezione delle tracce - EasyTag
Selezione delle tracce – EasyTag

Recupero dei metadati. Per recuperare online i metadati selezioniamo dalla barra dei menu la voce Varie > Ricerca archivio CD: nella finestra che appare possiamo avviare una ricerca automatica, lasciando all’applicazione l’onere di individuare un album compatibile con le nostre tracce, o procedere manualmente. Un approccio conveniente consiste nel provare la soluzione automatica, facendo clic sul pulsante Trova a fianco di Richiesta database CD, e, nel caso non si rivelasse all’altezza, procedere manualmente.

Ricerca dei metadati online - EasyTag
Ricerca dei metadati online – EasyTag

In entrambi i casi verranno caricati i risultati della ricerca (gli album) nel riquadro inferiore sinistro: selezionandone uno possiamo visualizzare – nel riquadro a destra – l’elenco delle tracce incluse, così da capire se è quello che stiamo cercando. Non stupitevi di trovare album duplicati: l’applicazione infatti interroga diverse banche dati online e mostra tutti i risultati insieme.

Esito della ricerca automatica - EasyTag
Esito della ricerca automatica – EasyTag

Se la ricerca automatica ha avuto successo, trovando l’album desiderato, non ci rimane che premere il pulsante Applica in basso a destra e chiudere la finestra. Vi accorgerete di due cose:

  • i metadati (titolo, artista, album, anno, …) sono stati assegnati automaticamente alle tracce;
  • le tracce sono evidenziate in rosso, ad indicare che ci sono delle modifiche in sospeso.
Metadati assegnati alle tracce - EasyTag
Metadati assegnati alle tracce – EasyTag

4. Assegnazione del nome ai file. Per evitare modificare indesiderate ai metadati dei file, EasyTag richiede di salvare esplicitamente le modifiche apportate: basta selezionare dalla barra dei menu la voce File < Seleziona tutti i file e successivamente File > Salva file; in alternativa è possibile premere la combinazione di tasti Ctrl+A (seleziona tutti i file) seguita da Ctrl+S (salva i file).

EasyTag ci proporrà di rinominare automaticamente le tracce in base ai metadati: si tratta di una soluzione rapida e adeguata alla maggior parte delle esigenze. Assicuriamoci che sia presente il segno di spunta accanto all’opzione Ripeti l’azione per i file rimanenti nella finestra e facciamo clic sul pulsante Si (nella finestra corrente e la successiva che comparirà): in un batter d’occhio tutti i file saranno rinominati in base al numero di traccia e al titolo.

Aggiunta di una copertina. Se avete a disposizione un’immagine da utilizzare come copertina dell’album, potete aggiungerla altrettanto facilmente:

  1. selezionate tutte le tracce (Ctrl+A o – dalla barra dei menu – File > Seleziona tutti i file);
  2. nel pannello sulla destra selezionate la scheda Pictures e fate clic sull’icona che raffigura il simbolo ‘+’;
  3. selezionate l’immagine della copertina e premete il pulsante Apri;
  4. nel pannello selezionate l’icona a forma di ingranaggio e – nella nuova finestra – selezionate Copertina (fronte) quindi fate clic su OK.
  5. fate clic sul quadratino visibile a destra dell’immagine per applicarla a tutti i file selezionati.
  6. salvate le modifiche (Ctrl+S o – dalla barra dei menu – File > Salva file)
  7. nella finestra di dialogo che appare assicuratevi sia presente il segno di spunta accanto all’opzione Ripeti l’azione per i file rimanenti, quindi fate clic sul pulsante Si.

Ora non vi resta che chiudere l’applicazione e godervi il risultato finale. Buon ascolto.

Risultato finale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...