[Yahoo] Creare indirizzi email alternativi (alias)

12/11/2015: aggiornate le schermate dal servizio di posta elettronica di Yahoo!.

Logo di YahooIn un post precedente abbiamo visto come sia possibile definire in Gmail, il servizio di posta elettronica targato Google, degli indirizzi email alternativi per proteggere l’account principale dalla posta indesiderata e dallo spam grazie all’utilizzo combinato dei filtri.

In quel post ho sostenuto la scarsa efficacia degli alias nel proteggere l’identità dell’indirizzo di posta principale, che può essere facilmente estrapolata in modo automatico; come vedremo tra poco, invece, il servizio di posta elettronica di Yahoo offre una gestione degli alias decisamente più robusta e potente.Continua a leggere…

Annunci

Guida alle novità di GNOME 3.8

L’ultima versione dell’ambiente desktop GNOME, il cui rilascio è previsto per la fine di marzo, introduce numerose novità, alcune di immediato impatto e altre che risolvono dettagli (apparentemente) minori. Nel complesso si tratta di un importante e deciso passo in avanti, che migliora l’esperienza utente e lascia intravedere le potenzialità di GNOME 3, pur non tradendone i principi ispiratori, che tanti plausi ma anche critiche gli hanno fatto ricevere.Continua a leggere…

[Gmail] Creare indirizzi email alternativi (alias)

Oggigiorno l’indirizzo di posta elettronica rappresenta a pieno titolo un dato sensibile, da trattare e condividere con la massima cura per evitare di ritrovarsi con la casella di posta compromessa oppure invasa dalla posta indesiderata.

Allo stesso modo in cui non dareste a chiunque il vostro numero di telefono, così non dovreste consegnare con troppa leggerezza il vostro indirizzo di posta elettronica in mano al primo sito che ve lo chiede. Immaginate ad esempio cosa potrebbe succedere se un malintenzionato riuscisse a recuperare la lista degli indirizzi di posta elettronica gestiti da quel sito e la rendesse pubblica: molto probabilmente sareste costretti a crearvi un nuovo account di posta e ad informare tutti i vostri contatti, allo stesso modo che in caso di cambio del numero di telefono.

A parte una dose minima di prudenza, ci sono tanti piccoli accorgimenti che si possono adottare: ad esempio è utile tenere diversi account di posta a seconda dell’ambito di utilizzo (lavoro, personale, …) e utilizzarne solo uno per registrarsi ai siti poco conosciuti. Si tratterebbe – per così dire – di mantenere un account facilmente sacrificabile in caso di problemi.Continua a leggere…

Non lasciare (troppe) tracce durante la navigazione grazie a Ghostery

Prendendo spunto da un recente articolo pubblicato su Tom’s Hardware ho deciso di presentare un’utilissima estensione, disponibile per la maggior parte dei browser, che consente di scoprire chi sta raccogliendo informazioni su di voi mentre state visitando una pagina e soprattutto di impedirglielo.

La raccolta di dati e informazioni sull’utente senza il suo consenso o consapevolezza è una pratica ormai piuttosto comune ed è spesso sorprendente scoprire quante informazioni vengano raccolte mentre si visita una pagina senza che che ne accorgiamo.Continua a leggere…

Le pagine nascoste di Firefox

Molte informazioni e impostazioni avanzate di Firefox non sono accessibili direttamente dall’interfaccia grafica, ma in sezioni raggiungibili semplicemente digitando particolari indirizzi aventi il formato about:pagina; in questo post vedremo le più importanti (una lista completa è accessibile a questa pagina), quali informazioni ci forniscono o quali modifiche alle impostazioni di Firefox ci consentano di effettuare.Continua a leggere…