Installare PostgreSQL su Ubuntu

In questo articolo vedremo come installare PostgreSQL, il principale database relazionale open-source, su Ubuntu.Continua a leggere…

Annunci

Installare e gestire diverse versioni di Java su Ubuntu

In questo articolo vedremo quanto sia facile installare, aggiornare e gestire diverse versioni di Java sul medesimo sistema Ubuntu. Le ragioni per farlo sono principalmente due: l’utilizzo di applicazioni incompatibili con le ultime versioni di Java e – per gli sviluppatori – la realizzazione di applicazioni destinate ad essere eseguite su una specifica versione di Java (e delle corrispondenti API del linguaggio).Continua a leggere…

Guida all’installazione di GNOME su Ubuntu 14.04 LTS (senza Unity)

4/11/2015: corretto e aggiornato per Ubuntu 14.04.3 LTS.

Logo di Ubuntu GNOMEMolti di voi si potrebbero domandare la ragione di una guida all’installazione di Ubuntu 14.04 e GNOME se già esiste Ubuntu GNOME, una spin-off ufficiale di Ubuntu nata proprio per accontentare coloro – incluso il sottoscritto – che preferiscono GNOME a Unity.

Le ragioni sono molteplici, a dire il vero, ma la principale rimane il desiderio di ottenere la migliore esperienza GNOME possibile su Ubuntu, le cui versioni LTS (con supporto a lungo termine) sono contraddistinte da un’ottima stabilità e dalla garanzia di aggiornamenti per 5 anni, contro i 9 mesi delle standard. In tutta franchezza, mi riesce difficile pensare che tale obiettivo sia raggiungibile con l’attuale versione di Ubuntu GNOME, che viene supportata per 3 anni anziché 5 e – stando alle mie prove – non garantisce affatto lo stesso livello di stabilità.Continua a leggere…

Installazione manuale del kernel Linux su Ubuntu

Devo ammetterlo, pur essendo una persona che ama sperimentare – mosso da curiosità – le nuove versioni del software appena disponibili, ho imparato in fretta che non è affatto una buona idea, soprattutto se si dispone di un unico PC (e con quello ci si “lavora”). Grande intuizione, mi direte! Come darvi torto… .

Ma veniamo a noi. Prima d’ora non mi ero mai spinto ad intraprendere la strada (apparentemente impervia) dell’installazione manuale del kernel Linux: in fin dei conti si tratta di un’operazione delicata, vuoi per la durata della procedura vuoi perché un singolo errore può rendere il sistema inutilizzabile. L’esperienza sul campo mi ha dimostrato che ci vogliono pazienza e attenzione, ma la soddisfazione che se ne ricava è impagabile. In questo post mi accingo dunque a mostrarvi come farlo (e a rimediare ad eventuali problemi “postumi”).Continua a leggere…

Rimuovere un’applicazione installata manualmente su Ubuntu (e altre derivate Debian)

Uno dei punti di forza dell’ecosistema delle distribuzioni Linux consiste nella facilità di installazione e aggiornamento di una moltitudine di applicazioni accessibili mediante i gestori dei pacchetti: nella maggior parte dei casi non occorre andarsi a scaricare il programma dal relativo sito ufficiale, sperando che sia provvisto di meccanismi di aggiornamento automatico, ma l’intero processo è gestito dal sistema operativo. Per farsi un’idea, la distribuzione Debian (da cui deriva e attinge Ubuntu) conta circa 40.000 pacchetti, tra componenti di sistema e applicazioni di terze parti.

Ci sono comunque dei casi in cui l’applicazione dev’essere scaricata e installata manualmente (ad esempio Ubuntu Tweak): come fare tuttavia a disinstallarlo in caso di bisogno? Se cercate la risposta a questa domanda, non vi resta che proseguire nella lettura.Continua a leggere…

Ubuntu e GNOME 3.6 nuovamente ed ufficialmente insieme

Ultimo aggiornamento: 24 ottobre 2012

Ieri è stata rilasciata l’ultima versione di Ubuntu, che ha introdotto diverse novità e la consueta dose di aggiornamenti per il corredo di applicazioni preinstallate (Firefox 16.0.1, Thunderbird 16.0.1, LibreOffice 3.6.2.2, Java 7, …). Da segnalare che l’immagine ISO di Ubuntu richiede – per essere masterizzata – un DVD e non include i pacchetti per la lingua italiana, che verranno scaricati da Internet durante l’installazione; in alternativa si dovrà provvedere ad installare manualmente il pacchetto ubuntu-defaults-it.

Sebbene quest’ultimo rilascio rafforzi il legame tra Ubuntu e Unity, ci sono comunque ottime ed interessanti notizie per gli utenti che preferiscano GNOME: esordisce infatti una versione alternativa ufficiale di Ubuntu basata espressamente su questo ambiente, destinata ad essere rilasciata regolarmente in concomitanza con la “sorella” maggiore. Si tratta di Ubuntu GNOME Remix.Continua a leggere…